www.dolcepiemonte.com

venerdì 11 dicembre 2009

IL COTONIFICIO WIDEMANN

Quando venne creato a San Germano Chisone il primo cotonificio,  l'Italia era stata unita  solo da un anno.

Fu nel 1862 infatti che Paolo Mazzonis, sarto torinese, e il fratello fondarono la "Fratelli Mazzonis e comp."

La neonata ditta era la prima filatura della Val Chisone anche se negli anni successivi vennero create altre aziende legate alla lavorazione del cotone e della seta.

La posizione del cotonificio Mazzonis era strategica, la strada Napoleonica che porta al Sestriere e poi alla Francia fu un grande sbocco commerciale. La presenza del fiume Chisone venne sfruttata per creare l'energia necessaria ai fabbisogni dell'intera azienda e anche per una parte di illuminazione pubblica. (Nella foto un particolare della centrale elettrica all'interno della fabbrica)
Nonostante a quei tempi non ci fossero problemi di emissioni inquinanti nell'atmosfera, protocolli di Kyoto o conferenze di Copenhagen sul clima, il cotonificio veniva alimentato esclusivamente dall'energia del fiume Chisone (fino al 1967).


La famiglia Widemann, di origine alsaziana ,acquistò il cotonificio nel 1892 in seguito ad un incendio. Sotto la gestione Widemann il cotonificio conobbe un grande sviluppo che ebbe riflessi sull'intero abitato di San Germano Chisone.
Nel 1957 il cotonificio arrivò a contare 600 addetti, poi iniziò un declino che portò al fallimento dell'azienda nel 1978.

Nella foto il Cotonificio Widemann come appare oggi.

 Oggi il cotonificio domina ancora l'entrata di San Germano Chisone, le facciate sono un pò invecchiate ma all'interno ci sono ancora delle imprese artigiane di diversi settori.

Purtroppo il sistema di canalizzazioni e la centrale idroelettrica per la creazione dell'elettricità sono fuori uso.

Per quanto riguarda la gastronomia San Germano Chisone è molto influenzato dalla presenza dei Valdesi, quindi è tipica la " zuppa valdese "fatta con i grissini e il brodo. Un prodotto tipico locale è sicuramente il "Seiras del Fen "che viene prodotto con il latte vaccino di San Germano Chisone. Ancora si possono citare i "Gofri", cialde farcite con formaggi, affettati oppure marmellate.

Siti di particolare interesse a San Germano Chisone:
- Villa Widemann (oggi sede del comune e del museo Skirochon)
- Museo Skirochon
- Parco Widemann

Per maggiori informazioni: http://www.comune.sangermanochisone.to.it/

Italy, Piedmont.

CERCA CON GOOGLE: